ITINERARI FOLK FESTIVAL - XXXII EDIZIONE 5 luglio - 9 agosto 2019

ORIZZONTE LATINO
Il programma 2019 rivolge il proprio sguardo a un “orizzonte latino”, utilizzando come di consueto quell’approccio curioso e di scoperta che contraddistingue questa rassegna. Qualche chicca dal Sudamerica e dalla Spagna, assaggi di Centramerica, ma soprattutto progetti di qualità e artisti che mettono in luce le emozioni e il fascino latino.
In passato parlando di tango, di influenza della cultura afro, di strumenti a corda e di emigrazione abbiamo già incontrato a Itinerari Folk musicisti latini importanti come Juan Carlos Caceres, Caesar Stroscio, Juan Cedron, Susana Baca, Cristobal Soto, Guinga, Hamilton de Hollanda, Renato Borghetti, Edmar Castaneda, per ricordarne solo qualcuno.
Provando a cambiare registro la 32ª edizione punta, prima di tutto, su un gruppo colombiano come Puerto Candelaria, espressione di punta di una nuova musica, radicata nella cumbia ma al tempo stesso trasgressiva, che guarda con ironia al contesto sociale e alle contraddizioni e problemi del proprio paese.
Poi si fa coinvolgere dai mille sapori latino-americani dei SuRealistas, dai ritmi brasiliani e lusitani dell’artista angolana Lúcia de Carvalho (merita vedere su youtube il trailer del documentario “Kuzola”), dal tango meravigliosamente espressivo di Mariel Martínez e Fabian Carbone e dall’energia delle tradizioni messicane della regione del Tabasco di Los Pachamama.
Da due diverse regioni della Spagna arrivano Hevia, un grande nome del folk europeo e della cornamusa, che nel suo ultimo lavoro “Al Son de l’Indianu” si confronta con l’emigrazione dei suoi concittadini verso i Caraibi, e Ana Crismán, giovane artista di Jerez de la Frontera che interpreta il Flamenco con uno strumento inusuale come l’arpa.
Due voci straordinarie rappresentano il nostro paese: Tosca, la cantante romana vincitrice a Sanremo che negli ultimi anni ha rivolto uno specifico interesse alle musiche del mondo, e Patrizia Laquidara, una talentuosa cantante e autrice, considerata una delle punte di diamante della canzone italiana.
Il calendario si completa con un appuntamento fuori tema con il gruppo etiope/americano Qwanqwa, novità della scena world music presente nei maggiori festival internazionali e band di culto nei locali di Addis Abeba.

Consulenza artistica e testi
Mauro Odorizzi

visualizza il PROGRAMMA


Web designed by Nicola Odorizzi
Pagina aggiornata al mese di luglio 2019