LOLOMIS

Lunedì 11 luglio 2016 ore 21.00 - Trento 
Cortile scuole Crispi

 

Francia

Con una strumentazione atipica, caratterizzata dalla presenza di arpa, violino, flauti e percussioni a sostenere una prorompente ed intensa vocalità, il gruppo Lolomis confeziona un suono assolutamente unico per un progetto che, pur debitore del fascino insito nei repertori dell’est Europa, viene declinato con rara capacità di innovare e di collocarsi al di fuori di ogni tempo e definizione. I quattro giovani musicisti francesi di Strasburgo riescono nell’impresa di sintetizzare i loro differenti backgrounds (jazz, musica barocca, improvvisazione, classica) attingendo a varie influenze quali il pop, l’elettronica e la transe, a partire dalla voce e dagli strumenti acustici. Il risultato è sorprendentemente creativo, ipnotico e straniante se consideriamo la matrice tradizionale delle melodie zigane, finlandesi o sefardite, oggetto di una misteriosa ma efficace metamorfosi. Una formula inclassificabile, che la critica musicale azzarda a definire transe world. Un prezioso esperimento di cui abbiamo traccia nell’ultimo CD dal titolo “Balkan Pulse” (PlayaSound –Harmonia Mundi, 2014 ). Notevole la qualità espressiva e tecnica della voce di Romane Claudel Ferragui, così come il lavoro di arrangiamento dei brani. Il concerto è in anteprima nazionale.

Line-up
Romane Claudel-Ferragui: canto e violino
Elodie Messmer: arpa e violino
Stelios Lazarou: flauti e cromo
Luois Delignon: percussioni

Link video:
Video 1
Video 2
Video 3
Video 4

torna indietro