JEMM Music Project
Dal Sudtirolo un ensemble di percussioni del mondo

Lunedì 21luglio 2014 ore 21.00 - Trento 
Giardino S. Chiara

 

Italia - Sudtirolo

E’ il nuovo progetto di Max Castlunger, percussionista di origini ladine da sempre in giro per il mondo alla ricerca di nuovi suoni ed esperienze. Partendo dal suo affascinante tempio delle percussioni che ha allestito nella sua casa a Settequerce, è nata questa nuova avventura chiamata “JEMM”, nient’altro che l’acronimo formato dalle iniziali dei nomi dei musicisti: Jack, Emanuel, Max e Marco. L’origine di tutto risiede nel collaudato trio di percussionisti che ha portato in giro lo spettacolo “Viaggio nel mondo in ottanta tamburi”. Un altro elemento fondamentale è stato l’interesse per gli steel drum caraibici, da cui è nato l’hang, uno strumento percussivo simile ma inventato in Svizzera. Una storia curiosa iniziata negli anni settanta quando nel paese della cioccolata si diffonde la mania del calypso e dello steel drum (si contano addirittura 250 steel band). Con l’aggiunta di un supporto armonico dato dal contrabbasso nasce quindi JEMM che mescola ritmi africani, il samba, il calypso ma anche molti elementi alternativi e underground in una dimensione decisamente alchemica. Presentano il loro primo album presentato lo scorso mese di maggio.


Jack Alemanno, batteria di legno
Max Castlunger, steel pan, flauti, percussioni
Marco Stagni, contrabbasso
Emanuel Valentin, hang e percussioni

torna indietro