Gruppo Emiliano
Il comico in musica

Lunedì 30 giugno 2008 ore 21.30 - Trento, Giardino S. Chiara

    

Italia

Il Gruppo emiliano viene fondato nel 1975, oltre trent’anni fa, per riproporre attraverso esibizioni coinvolgenti e ricche di spunti teatrali e cabarettistici, l’antica tradizione musicale emiliana precedente alla diffusione del liscio. Si tratta quindi di uno dei gruppi antesignani del revival popolare italiano, che ha mantenuto nel tempo inalterata la sua filosofia di approccio e soprattutto l’entusiasmo contagioso di fare musica dal vivo a contatto con la gente con l’allegria e l’esuberanza indispensabili a comunicare in maniera diretta senza trucchi ed effetti speciali. Nella strumentazione utilizzata c’è la tradizione e la fantasia: chitarra, violino, fisarmonica, contrabbasso, flauti, cornamuse e zampogne, clarino, voci ed altre ineffabili meraviglie quali le ocarine, il duetto di violino e violoncello costruiti con una scopa e un palloncino, una violaccia realizzata con un mattarello, i cucchiai per l’accompagnamento ritmico e così via. Negli anni a cura del gruppo sono stati pubblicati numerosi album con documenti originali di ricerca sulla musica popolare dell’Emilia-Romagna in gran parte depositati presso il Centro Etnografico di Ferrara e l’Archivio di Stato. La discografia è interamente autoprodotta e per questo motivo non ha avuto una adeguata distribuzione ad eccezione dell’ultimo lavoro, risalente al 1998, che è stato parzialmente pubblicato sul settimanale “Avvenimenti”. Sul loro sito Internet è accessibile una parte del repertorio reinterpretato in formato midi. Oltre ai concerti in varie parti del mondo, per la spiccata sensibilità verso il comico il gruppo ha lavorato con i registi Daniele Sala e Francesco Freyrie allo spettacolo “Il baraccone” (1997).

Marco Chiappelli: Chitarra, mandolino, voce
Paolo Giacomoni: violino, fisarmonica, voce
Roberto Losi: flauti, ocarine, voce
Gian Emilio Tassoni: contrabbasso, voce

torna indietro