Maria Moramarco & Uaragniaun

Venerdì 29 giugno - Trento, Giardino S. Chiara

    

Italia

Il gruppo nasce nel 1978 ad Altamura, con l’intento di riproporre le tradizioni popolari dell’Alta Murgia barese. I fondatori sono Maria Moramarco, Luigi Bolognese e Silvio Teot. Attorno a loro la formazione si modella, per una scelta esplicita, attraverso la collaborazione con diversi musicisti che portano sempre nuove idee e stimoli. Uaragniaun è l’antico nome del Garagnone, lo sperone di roccia che la leggenda vuole sia stato tagliato dallo spadone del prode Orlando. La splendida voce di Maria Moramarco affonda le radici nella conoscenza e frequentazione delle vecchie cantatrici contadine della Murgia di cui è divenuta la depositaria della cultura, dei canti e delle modalità espressive. Il lavoro del gruppo si sviluppa in un percorso rigoroso, sia culturale che estetico-musicale, che ha ricevuto favorevoli consensi dalla stampa specializzata ed è stato particolarmente apprezzato anche all’estero. Sei registrazioni prodotte, tra cui l’ottimo “Skuarrajazz” (2000), e la partecipazione a numerose compilation. 

Ritornano a Trento per presentare il nuovo CD “U Diavule e l’Acqua Sande” (Felmay, 2007), illustrato dai disegni di Angelo Stano, l’autore di Dylan Dog. Un’immersione nei temi dei canti popolari tra religiosità popolare, vita contadina, amori e tradimenti, miseria e disperazione, preghiere e rimpianti, con la partecipazione tra gli altri di Riccardo Tesi e Daniele Sepe.

Maria Moramarco voce, chitarrra
Luigi Bolognese
chitarra, mandoloncello, baglama, basso acustico
Silvio Teot percussioni, harmonium
Nico Berardi zampogna, flauti diritti, quena, charango, chitarra, fisarmonica
Gianni Calia
sax soprano
Filippo Giordano
violino

torna indietro