BIRKIN FUSION & ALBERTO MASSI

Martedì 6 luglio - Piazza Cesare Battisti

Celtic fusion (Italia)

I Birkin tree sono senza dubbio la più nota ed affermata band italiana di musica irlandese. Hanno col-laborato con musicisti del calibro di Liam O’Flynn, Niamh Parsons, Martin Hayes e da circa dieci anni frequentano regolarmente i festival dell’Isola di smeraldo riscuotendo ovunque un grande consenso. Con il progetto "Birkin fusion" si tuffano in una personalissima rilettura del repertorio irlandese che viene per-meato da sonorità, timbriche e arrangiamenti completamente nuovi ma che non stravolgono il fascino e l’atmosfera dei temi tradizionali. Non si tratta quindi della solita "Irish music" ma di qualcosa di veramente originale e accattivante, un amalgama di melodie classiche del mondo celtico mescolate con sonorità jazz e con l’inserimento di strumenti come il sax, il pianoforte e la chitarra semiacustica. L’ultimo CD del gruppo (3 Three – Felmay 2003) che ha ottenuto la menzione di qualità dalla francese "Trad Magazine", una delle più autorevoli riviste europee nel settore, anticipa alcune idee che vengono sviluppate nel progetto fusion.

Componenti della band sono Devis Longo (pianoforte, sax soprano e contralto), Fabio Rinaudo (uillean pipes, flauti), Daniele Caronna (violino, chitarra acustica e jazz), Aldo Zunino (contrabbasso). Ospite speciale del concerto sarà Alberto Massi, un autentico virtuoso della cornamusa scozzese. La sua grande competenza e abilità strumentale gli hanno permesso di vincere nel 2003 la prestigiosa "Archie Kenneth Quaich Competition", l’importante gara che si tiene annualmente presso la Pibroch Society di Edimburgo. Massi è l’unico musicista non scozzese ad aver conseguito fino ad oggi questo risultato.

torna indietro