CARLO FAIELLO & TAMMURRIATA REMIX 
con la partecipazione di Giovanni Coffarelli e Marcello Colasurdo

Sabato 28 giugno - Giardino del Cento S. Chiara

Canti e danze mediterranee dal mito alla modernità

Musicista nell’orchestra di Roberto De Simone, per quindici anni componente della Nuova Compagnia di Canto Popolare, autore per Roberto Murolo e Lina Sastri, Carlo Faiello è senza dubbio un protagonista della scena partenopea, capace di coniugare la passione per la tradizione con un’acuta osservazione della musica di oggi che lo porta ad un’efficace elaborazione di questi elementi. Il suo ultimo lavoro discografico "le danze di Dioniso" spinge la sua ricerca indietro nel tempo tra i miti e le simbologie della cultura greca, proprio nel cuore del Mediterraneo. Un viaggio tra pizziche tarantate e moresche, tra tammurriate e canti devozionali, tra melodie greche o algerine, in compagnia di nomi importanti come Giovanni Mauriello, l’indimenticabile voce della NCCP, Eugenio Bennato, Enzo Gragnagniello, e il cantore vesuviano Giovanni Coffarelli, archivio vivente della tradizione campana che sarà ospite anche nel concerto di Trento. Una grande serata per aprire Itinerari folk, con dieci musicisti sul palcoscenico e tra loro anche la partecipazione straordinaria di Marcello Colasurdo, leader di Spaccanapoli, per quasi vent’anni anima del gruppo operario "E Zezi" di Pomigliano d’Arco, collaboratore di Almamegretta, Bisca, Daniele Sepe, NCCP. Lo spettacolo è stato organizzato in collaborazione con l’associazione "Musica, Teatro e Tradizione popolare" di Bolzano in occasione della 3^ festa etnica che si tiene nel capoluogo altoatesino.

Carlo Faiello; voce, chitarra classica e battente
Giovanni Coffarelli: voce, tammorra
Marcello Colasurdo: voce, tammorra
Sara Tramma: voce, tamburi a cornice
Vincenzo Ciccarelli: tamburi a cornice
Enzo La Gatta: tammorra e nacchere
Emanuele Melisurgo; strumenti a fiato
Gigi Moschetti: basso acustico
Maurizio Saggiomo; batteria
Stefano Serino: fisarmonica

torna indietro