CARLO MURATORI 
(Italia)

Giovedì 8 luglio

Vive ed opera a Siracusa, in Sicilia, dove non ha mai smesso di porre attenzione allo studio e alla ricerca della musica di tradizione orale. Nel 1977, oltre all’impegno sindacale nel patronato dei braccianti, fonda il gruppo "I Cilliri" (la classe subalterna della Siracusa corinzia del IV secolo a.C.) con il quale pubblica due dischi dedicati al repertorio del canto di lavoro, di lotta e d’amore, che aveva riportato alla luce, frequentando la povera gente della sua terra. A metà degli anni ottanta inizia la sua esperienza di solista e cantautore, una dimensione creativa che si proietta oltre le proprie radici, ma che rimane fortemente ancorata all’uso dell’idioma siciliano. Arrivano in questo periodo le prime soddisfazioni: il contratto con la CGD Warner, il premio Ciampi nel 1994, e altri riconoscimenti del pubblico e della critica. Nel suo ultimo lavoro discografico "Plica Polonica – non tagliate quella treccia" confluiscono molteplici pratiche musicali: canzone italiana, canti popolari siciliani, blues, rock, tango, inflessioni arabe e greche.

Ad accompagnare il canto e la chitarra di Carlo Muratori ci sono, in concerto, 
Marco Carnemolla (basso)
Massimo Laguardia (percussioni)
Luciano Serra (piano).

torna indietro