ACQUA, FOCO E VENTO 
di Riccardo Tesi
(Italia)

Giovedì 4 luglio

Le prime esperienze musicali di Riccardo Tesi sono quelle nel gruppo di Caterina Bueno, senza dubbio la più profonda conoscitrice ed interprete dei repertori tradizionali toscani. A molti anni di distanza e con un percorso che lo ha consacrato come musicista moderno capace di attraversare tutti i generi, il riavvicinamento alla musica della terra natale. Il progetto "Acqua, foco e vento", condiviso con Maurizio Geri, si fonda sui materiali di ricerca e mira a raccontare il mondo sonoro tradizionale, la storia e le vicende del popolo pistoiese, dalla montagna alla pianura, con apertura verso altre zone della Toscana come il senese e il grossetano, ma anche alla Corsica, che i Toscani conobbero come pastori, durante la transumanza, e da carbonai. Il repertorio in gran parte vocale è costituito da canti di lavoro, ottave rime, canti di questua, ballate, ninne nanne, canti cumulativi, integrati da composizioni personali. Nell’elaborazione e negli arrangiamenti di questo materiale ci sono però tutte le esperienze musicali, la creatività e la ricchezza ritmica che appartengono a Tesi e ai diversi musicisti che compongono l’organico, elementi che conferiscono allo spettacolo un sapore unico e ci spingono a definirlo come la migliore produzione di world music italiana degli ultimi tempi. 

L’ensemble è composto da: 
Riccardo Tesi (organetti diatonici)
Maurizio Geri (voce, chitarre)
Nando Citarella (voce e tamburello)
Mauro Palmas (voce, plettri)
Devis Longo (voce, tastiere, sax)
Anna Granata (voce)
Damiano Puliti (violoncello)
Claudio carboni (sax)
Daniele Mencarelli (contrabbasso)
Valerio Perla (percussioni).

torna indietro